Breguet Classique Chronometrie 7727, 10 Hz

Ufficio Stampa  Swatchgroup

Breguet Classique Chronometrie 7727

Breguet Classique Chronometrie 7727

Lo spirito inventivo della Maison Breguet ha contribuito a creare numerose novità che permettono di perfezionare la scienza della misura del tempo. Lungi dal dormire sugli allori, gloriandosi della propria storia, Breguet continua nella sua ricerca della precisione e si impegna a fondo nello sviluppo di nuove tecnologie e nell’adozione di nuovi materiali. È così che negli ultimi dieci anni la marca ha depositato oltre 100 brevetti che riguardano in particolare il perfezionamento della cronometria e il miglioramento della regolazione dei meccanismi di suoneria. Con il brevetto datato 7 novembre 2010, relativo al perno magnetico, la marca ha scritto un nuovo capitolo fondamentale nella storia dell’orologeria, sfruttando gli effetti del magnetismo per il miglioramento della precisione e dell’affidabilità degli orologi. Il modello Breguet Classique Chronométrie 7727 è la dimostrazione che la Maison ha raggiunto i suoi obiettivi e ha toccato un nuovo vertice nella ricerca della perfezione. Questo orologio in oro rosa o bianco ospita il calibro 574DR, un nuovo movimento meccanico a carica manuale che sfrutta le ultime innovazioni della Manifattura per rivelarci risultati di marcia eccezionali. Tale risultato è reso possibile in primo luogo grazie a una frequenza di 10 Hz che, adottata per la prima volta nel Chronographe Type XXII, ha dimostrato di migliorare le prestazioni cronometriche del bilanciere-spirale. Grazie alla padronanza del silicio da parte di Breguet, il Classique Chronométrie dispone di una doppia spirale, di un’àncora e di una ruota di scappamento in silicio create appositamente che consentono di raggiungere un’alta frequenza e di ottenere una precisione ottimale. Il risultato è una capacità di regolazione dell’ordine di 830 microwatt – un’autentica impresa, se si considera che per i cronometri più performanti il livello si situa tra 300 e 400 microwatt. Grazie all’energia immagazzinata nei bariletti, e al fattore di qualità elevatissimo dell’oscillatore, la referenza 7727 garantisce una riserva di marcia di 60 ore malgrado la sua alta frequenza. Ma l’innovazione più rilevante celata nel Classique Chronométrie consiste senza alcun dubbio nell’adozione del perno magnetico. È probabile che la portata di questa innovazione sarà misurabile pienamente solo fra diversi anni. Breguet non si è limitato, attraverso il perno magnetico, a controllare gli effetti negativi del magnetismo in un orologio meccanico, ma è arrivato a padroneggiarli per perfezionare la rotazione e la stabilità dell’asse del bilanciere. Applicando due controperni che contengono una micro-calamita particolarmente potente (circa 1.3 T) a ogni estremità dell’asse del bilanciere, gli orologiai di Breguet hanno ideato un sistema dinamicamente stabile che si centra e si corregge da sé. Infatti, poiché una delle calamite possiede una maggiore forza magnetica rispetto all’altra, si crea un gradiente di campo magnetico. Grazie al fenomeno di induzione un flusso magnetico generato all’interno dell’asse del bilanciere porta alla comparsa di una forza d’attrazione che mantiene l’estremità dell’asse in contatto permanente con il controperno. Mantenuto in questo stato di «gravità artificiale», l’asse del bilanciere non percepisce più le differenze di posizione dell’orologio, e le condizioni di rotazione sono sempre identiche. Se un urto sposta l’asse sul lato, il sistema agisce come un paracadute grazie alle forze magnetiche di richiamo generate dallo spostamento dell’asse che lo riconducono al centro in maniera automatica al fine di ristabilire il massimo flusso magnetico. Il risultato è un asse del bilanciere insensibile alla gravità, più stabile e più resistente agli urti. Per tutte queste innovazioni la referenza 7727 presenta

Perno magnetico e "gravità artificiale"

Perno magnetico e “gravità artificiale”

una marcia media di -1/+3 secondi al giorno – un risultato superiore alle norme del COSC, che sono di -4/+6 secondi al giorno. Fatto ancora più significativo, la differenza di marcia fra le 6 posizioni è stata ridotta a -2/+4 secondi al giorno (con la carica al massimo). In totale sono ben 6 i brevetti che tutelano questi prodigi tecnologici, simboli dell’eccellenza Breguet.. Per rendere omaggio alle più importanti invenzioni contenute nel calibro 574DR, l’estetica di questo Classique Chronométrie è stata particolarmente curata. Il quadrante ha un giro delle ore e dei minuti decentrato, un indicatore dei piccoli secondi all’altezza delle ore 12, l’indicatore della riserva di marcia all’altezza delle ore 5 e un indicatore del decimo di secondo all’altezza delle ore 1, con lancetta in silicio più sottile (e brevettata) per non alterare la buona marcia dell’oscillatore grazie a una minore inerzia. Per ricordare l’invenzione di A.-L. Breguet del 1790 e dare a questo segnatempo il minimo spessore, il paracadute è visibile all’altezza delle ore 2.

Ogni dettaglio estetico conferma immancabilmente che siamo di fronte a una creazione di Breguet. Il quadrante è rabescato a mano applicando sei diverse motivi: vagues de Genève per la parte centrale, clous de Paris per la piccola lancetta dei secondi, guillochage soleil per il contatore dei decimi di secondo e guillochage en chevrons per la riserva di marcia. Il giro delle ore presenta il guillochage liseré, mentre il bordo esterno è decorato con grains d’orge. Le lancette Breguet a pomme évidée sono d’acciaio levigato, mentre la cassa d’oro rosa o bianco presenta fini scanalure. Gli attacchi saldati, il numero unico e la firma segreta completano gli elementi che identificano questo orologio, impermeabile fino a 30 metri di profondità. Montato su un cinturino in pelle, ha un fondocassa di zaffiro che consente di ammirare la finezza con cui il movimento è rifinito.

Descrizone
Cassa: in oro rosa 18 carati con telaio finemente scanalato. Fondocassa di zaffiro. Diametro: 41mm. Attacchi saldati, barrette avvitate. Impermeabile fino a 3 bar (30 metri).
Quadrante: in oro 18 carati argentato e inciso a mano, con decorazioni di sei tipi diversi. Numerazione individuale e firma Breguet. Giro delle ore con numeri romani. Piccola lancetta dei secondi all’altezza delle ore 12, decimi di secondo all’altezza delle ore 1. Lancette Breguet a «pomme évidée» in acciaio satinato.
Movimento: :meccanico a carica manuale con blocca-secondi, numerato e firmato Breguet. Cal. 574DR. 14 linee, 45 rubini. Riserva di marcia: 60 ore, con indicazione della riserva di marcia all’altezza delle ore 5. Doppio bariletto. Scappamento ad àncora svizzero in linea in silicio. Doppia spirale a 180° in silicio. Frequenza 10.0 Hz. Perni magnetici. Regolato in 6 posizioni.
Cinturino: di pelle con tripla boucle déployante.
Prezzo al pubblico consigliato: 34.200 €